Corso per Mediatore Culturale anche in FAD

Corso per Mediatore Culturale anche in FAD

Corso patrocinato da ACLI Benevento, C.R.I. Croce Rossa Italiana Benevento, CARITAS Benevento.

Il MEDIATORE CULTURALE svolge attività di facilitazione ed accompagnamento tra immigrati e contesto di riferimento, analizza i bisogni e le risorse dell'immigrato predisponendo, all'occorrenza, un piano di assistenza svolgendo attività di intermediazione linguistica e culturale e di orientamento in servizi pubblici e privati. Il percorso formativo è progettato per formare un professionista capace di accogliere, orientare e assistere gli immigrati nella loro inclusione, assistendoli nei rapporti con realtà pubbliche, in particolare istituzioni educative, sanitarie, amministrative, aziende, Giudiziare (carcere, tribunali).

E' una risorsa fondamentale per i processi d’integrazione, permette la creazione e la valorizzazione delle competenze degli immigrati, il Mediatore Interculturale favorisce il positivo inserimento degli immigrati nella società e mira alla realizzazione delle pari opportunità di accesso dei cittadini stranieri nei vari ambiti sociali. E’ un facilitatore sociale con il compito di promuovere attività di integrazione, socializzazione e ri-socializzazione.


Il Mediatore Culturale opera presso Strutture socio-assistenziali pubbliche e private:

- comunità alloggio;
- centri di prima accoglienza, servizi di sostegno extra-carcerari, istituti per minori;
- pubblica amministrazione: anagrafe, centri per l’impiego, uffici immigrazione;
- URP; settore socio-sanitario: ospedali, consultori, servizi di informazione socio-sanitaria,
- servizi sociali pubblica sicurezza: uffici stranieri delle Questure, Commissariati, Centri di accoglienza temporanea;
- carceri; servizi per l’integrazione: integrazione socio-culturale, mediazione abitativa, corsi per l’apprendimento della lingua, servizi per l’integrazione tra “autoctoni” e immigrati; scuola; servizi educativi/scuole di ogni ordine e grado;


ANALISI OCCUPAZIONALE

Il fabbisogno formativo si inserisce in un contesto di forte emergenza sociale a seguito dell’intensificarsi dei flussi migratori. In quest’ottica la formazione di tale figura diventa strategica per il territorio e per la ricaduta in termini di formazione e consulenza anche di personale italiano in servizio presso URP, uffici immigrazione, questure, prefetture, centri impiego, Asl, commissariati che a vario titolo interagisce con i migranti.


DURATA DEL CORSO: 500 ore di cui 200 ore di stage in strutture convenzionate.
(Per i lavoratori sono previste lezioni frontali con formula Weekend e formula FAD formazione a distanza).


STAGE "ON THE JOB" - 
GARANTITO A TUTTI GLI ALLIEVI

Lo stage sarà svolto presso strutture di accoglienza convenzionate. La figura professionale in uscita sarà capace di svolgere l’attività di mediazione tra i cittadini immigrati e la società di contesto, promuovendo, sostenendo e accompagnando le parti nella rimozione delle barriere culturali e linguistiche; promozione della cultura di accoglienza e di integrazione socio-economica; conoscenza pratica dei diritti e dei doveri vigenti in Italia, in particolare nell’accesso e nella fruizione dei servizi pubblici e privati.


QUALIFICA PROFESSIONALE -
 Il percorso formativo è finalizzato all'ottenimento della Qualifica Professionale presente nel Repertorio Regionale delle Qualificazioni ex D.G.R. 223/2014 per la figura di Mediatore Culturale.


REQUISITI DI ACCESSO AL CORSO: 
Maggiore età, Diploma di Scuola Media Superiore, Conoscenza di una lingua straniera; 

I candidati che abbiano conseguito titolo di studio all'estero devono possedere l’attestato di conoscenza della lingua italiana ad un livello non inferiore all’A2 del QCER. Sono dispensati dalla presentazione dell’attestato i cittadini stranieri che abbiano conseguito diploma di scuola secondaria di primo grado o secondo grado presso un istituto scolastico appartenente al sistema italiano di istruzione. L’accesso è possibile anche nel caso in cui si possiedano i requisiti previsti per l’accesso ad un percorso professionale con un livello in uscita di EQF 4 (POST DIPLOMA).


DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L'ISCRIZIONE

- Copia documento di riconoscimento in corso di validità;

- Copia codice fiscale o tessera sanitaria;

- Copia titolo di studio;

 

Sono previste agevolazioni per l'accesso al corso riservate ai lavoratori appartenenti a ACLI Benevento, C.R.I. Croce Rossa ItalianaCARITAS. Per usufruire delle agevolazioni previste occorre registrarsi o contattare la segreteria studenti allo 0824 42927.

Programma di studio

Il programma del Corso
(Didattica e valutazione per competenze)

Il Programma didattico prevede 300 ore di formazione di aula e 200 ore di formazione in STAGE.
(durante la formazione di aula sono previste giornate OUTDOOR - Visite guidate presso centri accoglienza e Uffici immigrazione sul territorio).


Lo sviluppo del programma didattico fa riferimento alle 6 Competenze professionali previste per la figura professionale


- Analisi dei bisogni e delle risorse dell'immigrato e delle comunità straniere;

- Attività di formazione rivolta agli immigrati e/o ad operatori e professionisti che interagiscono con loro;

- Intermediazione culturale;

- Intermediazione linguistica;

- Orientamento, facilitazione e monitoraggio delle relazioni immigrato/servizi;

- Predisposizione e rimodulazione del Piano di Assistenza Individualizzato;

 

Registrati per ricevere il programma didattico in dettaglio. Compila i campi a lato della pagina per ricevere tutte le informazioni sul Corso (posti disponibili, date della prossima sessione, prezzo).